mercoledì 21 marzo 2012

Agnello con le mele all'aceto balsamico e un bellissimo libro" i-Kitchen"



Scusandomi dell'enorme ritardo con cui condivido la notizia, è stato pubblicato finalmente il famoso libricino che racchiude la raccolta di ricette che tanti food blogger hanno contribuito a creare, e donare ai piccoli della Casa Famiglia di Rocchetta Vara, il libro si chiama "i-Kitchen" e contiene ben 230 blog ricette. Quindi per quelli che vogliono comprare qualcosa di utile e si sa che a noi pazzi della cucina non dispiace mai avere un libro in più, si unisce anche l'idea più importante di fare un po' di bene agli altri, il ricavato sarà devoluto interamente a questo scopo benefico. Il libro per ora è ordinabile on line  QUI , in questo sito troverete il racconto di come è nato il filo rosso di solidarietà  che ha unito food blogger sparsi da un capo all'altro del mondo, il libro è ordinabile anche a questo indirizzo email cdefelice@liberodiscrivere.it 


E ora la mia ricetta settimanale.
Siamo in tempo di preparativi Pasquali, e cosa ci sarà  di buono da mangiare in questo periodo? Agnello ovvio.
So che la mia parte vegetariana si ribella ma la parte carnivora è più forte di me!sob!
Poi ieri ho trovato una confezione mista al supermercato che conteneva ossobuchi, costine e qualcos'altro non identificato .
Ho deciso quindi di riprovare l'abbinamento agnello-mele, il risultato è super.
L'ho servito poi con patate arrosto alle erbe provenzali, che però non ho fotografato:P

Ingredienti per 2 persone

Una confezione di ossobuchi di agnello e/ o costine
1 carota piccola
1/2 cipolla media
1 cucchiaio di olio evo
1 noce di burro
3 mele golden
qualche goccio di aceto balsamico invecchiato ( non quello con il colorante)
zucchero una spolverata
sale pepe q.b
farina q.b
ginepro 1,2 palline
dado in polvere un cucchiaino
1 bicchierino di brandy



Preriscaldate il forno a 180 °.

Per prima cosa prendete la vostra carne e infarinatela, preparate a parte un soffritto di cipolla e carota, e fatelo soffriggere in un goccio di olio e una noce di burro fino a doratura in una casseruola, aggiungete la carne infarinata e fatela dorare da ambo le parti per 10 minuti.
Aggiustate con sale pepe, ginepro.
Aumentate il fuoco per qualche istante e sfumate con il brandy. Accendete la fiamma con uno stuzzicadenti e lasciate spegnere, durerà solo qualche istante.
A questo, punto traferite il tutto in una teglia, aggiungendo le mele tagliate a pezzi grossi.


Aggiungete, sulle mele appena  un po' di aceto balsamico invecchiat e nell'insieme una spolverata di zucchero, un po' di dado in polvere, sale e pepe.
Lasciate cuocere per 1 oretta circa rigirando di tanto in tanto la carne per non farla seccare.




7 commenti:

clara ha detto...

Ah favoloso a dir poco! Questo è il tipo di cucina che mi ispira davvero tantissimo! Brava

p.s.: anch'io ho una parte vegetariana ed un carnivora che spesso fanno a pugni! ;-)
Un bacione e buona giornata
A PRESTO

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Questa ricetta è interessantissima! Io pure purtroppo mangio carne e agnello...e mi sento in colpa! :(

Claudia ha detto...

La cottura della acrne di maiale conla frutta.. soprattutto mele.. è eccezionale! Mi piace anche l'uso dell'aceto balsamico.. baci e buona giornata .-)

Yrma ha detto...

Io come sapete son stata vegetariana per anni e anni e attualmente ne mangio pochissima!!Ma non bisogna essere ipocriti..quando ci compriamo un bel paio di scarpe spesso è vitello ed è un cucciolo anche lui..Quindi la tua ricetta è perfetta per Pasqua!e tu sei sempre bravissima!!!!!!un bacione

renata ha detto...

Come passa il tempo...e siamo già a Pasqua!!!!!!!!E con questa ricetta ci arriviamo sicuramente alla grande!!!!!! Complimenti davvero..una ricetta golosa...Bravissima!!!!!!
Un bacio

Stefania ha detto...

ottima questa ricettina e veramente in tema con la prossima Pasqua

Suzy ha detto...

@Clara grazie, si putroppo la parte carnivora ha sempre il sopravvento
@emanuela Lo so è il problema di tutte noi quello di mangiare la ciccia e poi sentirsi in colpa per avere contribuito a tutto ciò, pensa che io quando compro il coniglio o il pollo non riesco a vederlo intero e devo farlo fare apezzi da mio marito, mi fa senso....
@Claudia si è vero la carne grassa sta benissimo con le frutta, tipo mele o prugne, dà quel qualcosa in più
@Yrma hai ragione anche le nostre scarpe e i giubbotti sono fatti di pelle, oltre alle borse chissà perchè però questo non viene quasi mai focalizzato ( oddio aumentano i miei sensi di colpa:(
@Renata effettivamente ci sta proprio in questo periodo di prepasqua:)
@Stefania, neanche farlo apposta!!grazie:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...