giovedì 16 agosto 2012

Calamari alla piastra con salsa al guacamole

Oilalà, amiche e amici.
Ogni tanto torno a farmi viva, questa volta ho trovato il tempo di dedicarmi un po' al mio ricettario personale. Questa ricetta che vi posto è un regalo del mio maritino, che è stato rapito ( tanto per cambiare) da Sky e soprattutto dal nostro mito in cucina Jamie Oliver, da cui ha tratto questa stupenda  ricetta.
Io ovviamente avevo un po' storto il naso non certamente per Jamie che adoro...

In verità la sfida era ardua, il problema era farmi piacere i calamari ( che diciamo pure  io adoro in un'unica modalità= pesantemente fritti).
 Avete presente quelle cofane di fritto di pesce che si mangiano in spiaggia, tanto per stare leggeri ? ), quindi capite bene la sfida era persa in partenza....
 Farmeli mangiare in una modalità più light, era quasi impossibile, una cottura che pure la pupetta potesse assaporare, senza fare sentire in colpa la sua mamma, e senza che potessero comparire sfoghi brufolosi per l'eccesso di unto ( cosa che  i pediatri consigliano per i pupi sotto i tre anni noO?).

Ora senza farla troppo lunga, mi ha fatto un vero regalo perchè bisogna proprio dire IO che " NON AMO" i calamari, me ne sono innamorata, per il gusto  e la freschezza, ovviamente  anche il mio giro vita ha apprezzato enormemente..( la cucina non molto, è rimasta sporca per qualche giorno)( e vi assicuro che la parola sporca è un vero complimeto su questo il maritino non è molto bravo...)

E' una ricetta superdietetica, e ricchissima di... tante cose buone, grazie al pesce che sappiamo tutti quanto faccia bene e all' avocado, vegetale/frutto che avevo già assaporato in un'altra preparazione Salmone in Salsa di Avocado dello scorso anno.
Questo magico frutto è ricco di grassi “buoni”in quanto capaci di stimolare la produzione di colesterolo buono (HDL) e frenare il deposito di quello cattivo (LDL). Vabbè adesso non voglio raccontarvi la bibbia del salutista perchè non ne sarei in grado ma  se volete saperne di più ho trovato qui tutte le sue proprietà....


Ingredienti

per  2 persone ( se mangiate solo il secondo, altrimenti come antipasto molto meno)

1 kg di calamari ( circa 6,7 a testa) ( il peso è relativo)
2/3 lime ( se non lo trovate anche il limone andrà bene, ma il lime da un gusto tutto particolare)
2 pomodori
1 avocado
1 cipolla media
1 peperoncino fresco piccante
sale grosso
olio extra vergine
sale q.b


Pulite i calamari togliendone il sacco, e staccate la testa.
Lavarli accuratamente e asciugarli togliendo l'acqua in eccesso.
Tagliare trasversalmente i calamari da un solo lato, nel senso della lunghezza, affinché si possa aprire completamente, come nella foto.
Ora prendete un coltello abbastanza affilato e dopo averli aperti incideteli leggermente a croce all'interno ( quella che era la parte interna quindi) senza fare passare la lama dall'altro lato.

Una volta aperti, e prima di cuocerli, metteteli  in una terrina in cui avrete messo  sale grosso e olio extravergine, quanto basta per farli insaporire  senza però farli nuotare nell'olio.

Scaldate molto bene una bistecchiera, o una pietra ollare, la temperatura deve essere molto alta , quando la temperatura sarà alta ( se fosse bassa rischierebbero di lessarsi) fateli cucinare lasciando l'incisione a croce verso l'alto. Si cuoceranno in pochissimo tempo, e ve ne accorgerete perchè si arrotoleranno naturalmente come fossero dei sigari appunto.


Una volta cotti, metteteli ad insaporire in una salsetta che avrete preparato con il succo di un lime ed olio extravergine di oliva.

A parte preparate il guacamole, come accompagnamento.
Prenedete l'avocado privatelo del seme spellatelo e tagliatelo a dadini.
Tagliate ora la cipolla a cubetti piccoli, il peperoncino e i pomodori a dadini e aggiungetale all'avocado.terminate aggiungendo  al tutto ,il  sale,  il succo di lime, e mescolate bene.
Lasciate in frigo a riposare una decina di minuti. ( secondo me è meglio un po' fresco).

Ora componete il vostro piatto con qualche calamaro e la vostra salsa al guacamole.


N.B: io ho provato sia la versione con l'avocado, che senza, e sono entrambe buonissime,
Se non lo trovate quindi sappiate che il procedimento resta tutto uguale, dovrete  aggiungengere  qualche pomodoro per rendere più abbondante la vostra salsa fredda.




versione con avocado

versione senza avocado


versione senza avocado
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...